macaron e Domenica delle Palme a Piana degli Albanesi

La ricetta dei macaron è del Maestro Santin, son buonissimi, uno tira l’ altro…io li ho lasciati senza farcitura perché alle bimbe piacevano di più così semplici!
Alcune foto della Domenica delle Palme a Piana degli Albanesi  in cui
 si rievoca l'entrata di Cristo a Gerusalemme attraverso
la caratteristica processione guidata dall'Eparca che, av­volto nel manto, a dorso di un asinello attraversa il corso principale del paese fino alla catte­drale di S. Demetrio dove si celebra la Divina Liturgia in rito bizantino-greco e la be­nedizione delle Palme ..Meravigliosi i  costumi tradizionali arbëreshë  indossati da giovani ragazze e ragazzi, e incantevoli i gioielli e i particolari della cintura delle ragazze (tramandate in famiglia da donna a donna).


Un giorno che ricevette degli ospiti eruditi, Rabbi Mendel di Kozk li stupì chiedendo loro a bruciapelo: "Dove abita Dio?". Quelli risero di lui: "Ma che ti prende? Il mondo non è forse pieno della sua gloria?".
Il Rabbi diede lui stesso la risposta alla domanda. 
"Dio abita dove lo si lascia entrare".
Ma lo si può lasciar entrare solo là dove ci si trova, e dove ci si trova realmente, dove si vive, e dove si vive una vita autentica.
"Io sto alla porta e busso", dice Dio nella Bibbia.
Apriremo, oggi, la nostra porta?
Ecco ciò che conta più di tutto: lasciar entrare Dio. 
Bruno Ferrero















I miei primi macaron 

Ingredienti
125g di farina di mandorle
225g di zucchero a velo
120g di albumi (circa 4) (consigliano di separare gli albumi  dai tuorli  almeno due giorni prima della preparazione dei macaron e conservarli in frigo)
60g di zucchero semolato
qualche goccia di limone
colorante a piacere (io ho utilizzato quello in polvere)

Preparazione
Dopo aver preparato gli albumi due giorni prima, levarli dal frigorifero sei ore prima della preparazione dei dolci.
Unire la farina di mandorle allo zucchero a velo e setacciare bene il composto ottenuto per due volte.
Adesso, con molta cura, montate a neve gli albumi unendo un pizzico di sale, le gocce di limone e pochissime gocce di colorante alimentare;

una volta ben montati, mettete le fruste a velocità minima e aggiungete, poco a poco, lo zucchero semolato
. Appena la montata di albumi risulterà molto soda,aggiungere la farina di mandorle e lo zucchero a velo ,io li ho inseriti in 3 volte per non smontare il composto , mescolando lentamente dal basso verso l'alto.

Ora, preparate la teglia del forno e con una sac-à-poche formare delle sfere piuttosto piccole e  ben distanziate tra loro. Lasciatele riposare per circa un'ora
in modo da fare asciugare la superficie che così non si screpolerà in fase di cottura.


Preriscaldate poi il forno a 150° e passata l'ora, infornate i macaron per 14 minuti.
Lasciate riposare i macaron per un'ora prima di staccarli dalla carta da forno.

Infine farcire a piacere con crema ganache o marmellata..
Per farcirli basterà ricoprire di crema la parte piatta di una sfera e poggiarci poi sopra, con molta delicatezza, un'altra sfera.Aggiungi didascalia


Commenti

  1. Suggestivo!le tradizioni non vanno perdute. Ciao anna

    RispondiElimina
  2. Veramente deliziosi i tuoi macaron e splendido il reportage!!! Complimenti per tutto, un bacio e buona serata

    RispondiElimina
  3. Grazie di tutte queste foto, rendono benissimo la preziosità del rito e la tradizione così particolare ! Per i macarons passo oltre... già due volte ho provato e per due volte ho fallito... se riprendo fiducia terrò presente la tua ricetta riuscita ! Ciao e tantissimi auguri di Buona Pasqua !

    RispondiElimina
  4. Ciao Lea a leggere come si fanno i macarons sembra qualcosa di facilissimo ma non ho mai avuto il coraggio di provarli.
    Sei stata bravissima.
    Auguri di buona pasqua a te e famiglia.

    RispondiElimina
  5. I costumi albanesi sono meravigliosi! Piana degli Albanesi è un luogo unico, dove la sua gente continua a essere legata all'Albania e alle sue radici etniche, religiose e linguistiche orientali.

    RispondiElimina
  6. Ditmir Golemi27 marzo 2013 22:27

    RROFTE SHQIPTARET KUDO JANE (VIVA GLI ALBANESI DOVUNQUE SIANO)

    RispondiElimina
  7. Sa bukur jane vendet arberesh! Ju duam vellezerit tane, respekt.

    Une dua te shkoj atje nje dite

    RispondiElimina
  8. Per essere la prima volta ti sono venuti molto bene!! Io la prima volta ho buttato via tutto...erano venuti una vera schifezza!! Poi con tanta costanza finalmente ho capito come fare e adesso li faccio spessissimo!! Ti seguo volentieri e se ti va ti aspetto anche da me www.creme-de-cassis.blogspot.it
    Buona giornata! Bea

    RispondiElimina

Posta un commento