torta- borsa per Vittoria e crema al burro al pistacchio



















Un' altra bellissima torta decorata per il compleanno di Vittoria, realizzata da nonna L

ina:La prima torta decorata con pasta di zucchero di nonna che
aiutata dai consigli di Valentina Gigli , tramite il suo libro Dolci e decorazioni, ha portato magnificamente a termine la sua opera!




















La bambina stava preparando un suo pacco di Natale. Avvolgeva una scatola con costosissima carta dorata. Impiegava una quantità sproporzionata di carta e fiocchi e nastro colorato."Cosa fai?" la rimproverò aspramente il padre. "Stai sprecando tutta la carta! Hai idea di quanto costa?".La bambina con gli occhi pieni di lacrime si rifugiò in un angolo stringendo al cuore la sua scatola.La sera della vigilia di Natale, con i suoi passettini da uccellino, si avvicinò al papà ancora seduto a tavola e gli porse la scatola avvolta con la preziosa carta da regalo."E per te, papi" mormorò.Il padre si intenerì. Forse era stato troppo duro. Dopo tutto quel dono era per lui. Sciolse lentamente il nastro, sgrovigliò con pazienza la carta dorata e aprì pian piano la scatola. Era vuota!La sorpresa sgradita riacutizzò la sua irritazione ed esplose:"E tu hai sprecato tutta questa carta e tutto questo nastro per avvolgere una scatola vuota!?".Mentre le lacrime tornavano a far capolino nei suoi grandi occhi, la bambina disse: "Ma dentro ci ho messo un milione di bacini!".Per questo, oggi c'è un uomo che in ufficio tiene sulla scrivania una scatola da scarpe."Ma è vuota" dicono tutti."No. E piena dell'amore della mia bambina" risponde lui.

C'era una volta un bambino, che andando e stando a scuola teneva sempre chiuso il pugno della mano sinistra. Quando era interrogato dalla maestra, si alzava e rispondeva tenendo il suo pugno chiuso; scriveva, con la destra, e conservava il pugno sinistro ben chiuso.Un giorno la maestra, anche per dare soddisfazione a tutti gli alunni, gli chiese il perché di questo atteggiamento.Il bambino non voleva rispondere, ma poi, dietro le insistenze della maestra e soprattutto per accontentare i compagni di scuola, decise di svelare il segreto."Quando ogni mattina parto da casa per venire a scuola, mia madre, mi stampa sul palmo della mano sinistra un forte bacio e poi chiudendomi la mano, mi dice sorridendo: Bambino mio, tieni sempre ben chiuso qui nella tua mano il bacio di tua madre!Per questo tengo sempre il pugno chiuso: c'è il bacio della mia mamma dentro".


Bruno Ferrero




Posto la ricetta della "Crema al burro al pistacchio", facile e buona per condire i nostri panettoni:

250 g. burro morbido
zucchero a velo g. 500
succo di 1/2 limone
crema al pistacchio (già confezionata) a piacere
Preparazione:
Sbattere il burro morbido con lo zucchero a velo e il succo di limone e le cucchiaiate di crema al pistacchio che preferite (per avere un gusto di pistacchio più o meno forte) fino ad ottenere un composto spumoso. Ed appena il panettone è freddo farcirlo con la crema di burro e farlo riposare in frigo. Poi questa torta è stata rivestita con pasta di zucchero colorata... Brava nonna Lina!






Commenti

  1. Proprio brava nonna LIna, bellissima

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Un vero spettacolo!!! Meravigliosa! Complimenti, un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ,grazie per i complimenti!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  4. Un hermoso bolso para salir de paseo.
    Un beso.

    RispondiElimina
  5. Ciao!
    Davvero bella la torta!E non solo... io ho sul comodino,una grande busta,dove metto tutte le letterine che il mio bambino ogni giorno mi scrive.e un'altra con tutti i disegni della sua sorellina... e ogni mattina,quando lascio l'uno davanti alla scuola e l'altra all'asilo,dibacini nella mano,ne metto tre per ciascuno...poi chiudo loro la manona,e gli gli dico che quando si sentono in difficoltà e hanno bisogno della mammma,hanno qualche bacio di scorta :)
    francesca

    RispondiElimina

Posta un commento